Il Sole 24 Ore. E il risparmiatore si scopre ottimista

IL risparmiatore-tipo?

E’ diventato più ottimista – a patto però che non sia un impiegato o un giovane – e chiede sicurezze sul lungo periodo, anche a costo di qualche sacrificio sui rendimenti nell’immediato.

Scommette sull’euro, punta su azioni e fondi di investimento, non disdegna affatto le privatizzazioni e getta invece alle ortiche Bot e Cct, ormai retaggio di un’epoca ad alta inflazione e ad alti rendimenti.
E’ l’identikit che emerge dal XV Rapporto sul risparmio e sui risparmiatori in Italia promosso dalla Bnl-Centro Einaudi e curato da Mario Deaglio e Giuseppe Russo, che hanno significativamente intitolato il loro lavoro: “Il risparmiatore diventa adulto“.

 

Leggi l’articolo completo:

1997-12-16 La Stampa. E il risparmiatore si scopre ottimista

 

Rispondi