La Stampa. Un solo sistema di aeroporti e un polo biomedicale

Alla sua rinascita dopo quarant’anni di sonnecchiamento il progetto di integrazione tra Torino e Milano – trascinato dalla realizzazione dell’Alta capacita’ che alleggerirà i 130 chilometri di distanza consentendo di coprirli in 40 minuti – riparte con alcune proposte precise. Si tratta di un polo universitario comune di livello internazionale, un distretto biomedicale integrato, una stretta collaborazione tra le due fiere, un sistema unico di aeroporti Caselle-Malpensa-Linate, l’avvio di iniziative d’arte contemporanea, la nascita e la gestione comune di un polo multimediale.

Analisi e proposte realizzate nello studio della società STEP per conto delle Camere di Commercio delle due città – e coordinata da Giuseppe Russo docente del Politecnico torinese – sono state presentate a tutti quei soggetti – dagli enti locali alle banche, dagli intellettuali agli imprenditori – che possono diventare i motori per realizzare una zona integrata sul modello del diamante fiammingo o del Randstand.

 

Leggi l’articolo completo:

2004-07-06 La Stampa. Un solo sistema di aeroporti e un polo biomedicale

 

Rispondi