Il Sole 24 Ore. La componentistica è legata ai destini USA, il parere di Filippo Chiesa

Per l’automotive la grande chance potrebbero essere gli Stati Uniti.

Se Fiat riuscirà a chiudere con Chrysler, così come immagina il suo a.d. Sergio Marchionne, “soprattutto per engineering e design si aprirebbero prospettive interessanti”, dice Filippo Chiesa di Step, tra i ricercatori che da anni si occupano dell’Osservatorio sull’auto della Camera di Commercio di Torino.

 

Leggi l’articolo completo:

2009-03-18 Il Sole 24 Ore Componentistica legata ai destini USA

 

Rispondi