La Stampa La sfida contro la crisi e i campanilismi

Il Piemonte s’interroga su passato e presente, sulle opportunità da cogliere e sulle risorse da promuovere.

“Uscire dal guscio”, sembra la parola d’ordine.

I presidenti delle otto Amministrazioni provinciali e i presidenti delle Camere di Commercio si sono confrontati in un maxi-vertice al castello di Grinzane Cavour, nel Cuneese, con la partecipazione di Carlo Beltrame, esperto di sviluppo locale, e Giuseppe Russo, docente al Politecnico di Torino e ricercatore.

 

Leggi l’articolo completo:

2003-10-29 La Stampa La sfida contro la crisi e i campanilismi

 

Il Sole 24 Ore. E il risparmiatore si scopre ottimista

IL risparmiatore-tipo?

E’ diventato più ottimista – a patto però che non sia un impiegato o un giovane – e chiede sicurezze sul lungo periodo, anche a costo di qualche sacrificio sui rendimenti nell’immediato.

Scommette sull’euro, punta su azioni e fondi di investimento, non disdegna affatto le privatizzazioni e getta invece alle ortiche Bot e Cct, ormai retaggio di un’epoca ad alta inflazione e ad alti rendimenti.
E’ l’identikit che emerge dal XV Rapporto sul risparmio e sui risparmiatori in Italia promosso dalla Bnl-Centro Einaudi e curato da Mario Deaglio e Giuseppe Russo, che hanno significativamente intitolato il loro lavoro: “Il risparmiatore diventa adulto“.

 

Leggi l’articolo completo:

1997-12-16 La Stampa. E il risparmiatore si scopre ottimista

 

Il Sole 24 Ore. Piemonte, un nuovo sviluppo in 18 idee

La crisi che ha investito la regione a partire dalla fine degli Anni Ottanta può considerarsi sostanzialmente superata.

Così giudica la realtà economica-sociale e produttiva piemontese la ponderosa ricerca “Crescere in rete, 18 idee per Torino e il Piemonte” curata da Giuseppina De Santis e Giuseppe Russo (con un folto gruppo di ricercatori) e presentata ieri a Torino Incontracon la partecipazione di Arnaldo Bagnasco, Giovanni Zanetti, Rodolfo Zich.

Torino – come emerge dalla ricerca – ha nel suo Dna caratteri di eccellenza (forte presenza della ricerca e del credito-assicurazioni-finanza, nodo universitario di pregio, risorse turistiche e culturali in sorprendente sviluppo, buona rete telematica) che però devono essere aiutati a crescere (e che devono combattere, ad esempio, contro una cronica carenza nella scolarità).

 

Leggi l’articolo completo:

1997-07-17 La Stampa. Piemonte, un nuovo sviluppo in 18 idee