Valutazioni e analisi d’impatto

“..quando con questo studio [della matematica] [gli uomini] hanno acquisito il buon metodo di ragionare, essi lo possono usare in tutte le altri parti delle nostre conoscenze.”

JOHN LOCKE

STEP offre questi servizi a:

  • pubbliche amministrazioni e legislatori;
  • “impact Investors”, fondazioni private;
  • associazioni di categoria e gruppi di interesse professionali

I servizi di STEP in questo campo sono volti a ottimizzare l’intervento, sia esso pubblico, privato o misto, secondo una logica multicriteri che considera sia l’efficienza prodotta (in termini di costo comparato con le alternative), sia l’efficacia degli interventi ossia il grado di raggiungimento degli obiettivi.

Analisi d’impatto economico

L’analisi di impatto che STEP realizza si applica a progetti e opere pubbliche, interventi legislativi, progetti di partnership pubbliche-private, piani programmatici e operativi e considera:

  • L’impatto di filiera, attraverso calcolato attraverso tavole input output regionalizzate italiane, proprietarie di STEP;
  • L’impatto di distribuzione e generazione di reddito (impatto dei moltiplicatori keynesiani delle spese);
  • L’impatto delle esternalità (importanti nei progetti che impattano sull’ambiente);
  • L’impatto occupazionale;
  • L’impatto fiscale;
  • L’impatto sul potenziale di crescita, ossia sulla produttività totale dei fattori.

Regolo

STEP ha introdotto nel 2011 REGOLO, ossia un Calcolatore di Impatti Web-based che permette ai clienti di calcolare l’impatto dei propri progetti utilizzando una libreria di oltre 50.

Per un preventivo per REGOLO, scrivere a regolo@stepricerche.it

Tra le principali analisi di impatto realizzate da STEP per i propri clienti ricordiamo:

Capitale infrastrutturale, interdipendenze settoriali e crescita: Un’analisi con simulazioni numeriche del costo del ritardo infrastrutturale italiano e dei suoi effetti dal lato della domanda e dell’offerta’ (con Michele Belloni), Report 2008 per ANCE Roma

e, soprattutto la partecipazione di STEP come metodologo del ‘Progetto Capitale Culturale. Cultura Motore di sviluppo per Torino”, II Edizione, Anni 2007-2008-2009. Ricerca commissionata da Città di Torino, Fondazione CRT e Compagnia di San Paolo.

Monitoraggio e valutazione di politiche e strategie

L’ottimizzazione delle policies richiede che queste siano soggette a monitoraggio e valutazione, al fine di confrontare i risultati effettivi sia con i risultati attesi, sia con i costi di realizzazione degli interventi. Il Monitoraggio e la valutazione delle policies si realizza attraverso:

  • L’analisi degli obiettivi e la definizione di KPI specifici;
  • La realizzazione di un piano di raccolta dei dati necessari al calcolo dei KPI;
  • L’implementazione della raccolta dati (field), che a sua volta può richiedere l’esecuzione di indagini sul campo ovvero attività di data mining sugli archivi informatici del cliente; STEP ricerche utilizza Survey Monkey e Google Form per le sue indagini sul campo
  • La storicizzazione dei dati intermedi e finali;
  • L’analisi dei dati, il calcolo dei KPI effettivi e il confronto con quelli progettuali;
  • La gap analysis ossia l’evidenziazione degli scostamenti degli obiettivi e l’identificazioni di suggerimenti per la eliminazione dei problemi;
  • Il reporting intermedio e finale.

STEP ha un’esperienza specifica nella valutazione delle politiche, maturata nella valutazione delle politiche regionali per l’internazionalizzazione e nella valutazione delle politiche regionali per l’innovazione. Nel 2015-2016 STEP ha valutato gli incentivi all’innovazione inseriti nel POR FESR della Regione Piemonte 2007-2013.

Bilanci sociali e di mandato

La valutazione delle politiche culmina nella rendicontazione dei risultati delle politiche e delle strategie verso gli stakeholder. STEP realizza bilanci sociali, di mandato, di missione per enti pubblici, fondazioni e soggetti del settore no-profit.

Le principali tappe di un bilancio sono:

  • L’analisi dei documenti strategici e di pianificazione;
  • L’analisi del contesto di riferimento
  • L’analisi degli obiettivi
  • L’analisi delle risorse
  • L’analisi dei risultati
  • Il rapporto risultati/obiettivi e il suo andamento nel tempo
  • Il rapporto risultati/risorse e il suo andamento nel tempo
  • L’analisi del valore aggiunto interno
  • L’analisi e il calcolo dell’impatto economico diffuso
  • Il benchmark con i principali peers
  • I suggerimenti di cambiamento.

STEP ha realizzato nel 2009 il bilancio di mandato della Provincia di Torino.

Per informazioni o preventivi info@stepricerche.it